Torino: Asilo sotto sgombero e arresti – Aggiornamenti in diretta [ITA-CAS]

fonte: https://radioblackout.org website e dirette

Notizie sugli arresti e sgomberi di oggi, 7 febbraio 2019, Torino

Da questa mattina alle 4:30 perquisizioni e sgomberi all’Asilo occupato di via alessandria e alla casa occupata di corso giulio

Ore 12:00 circa

Otto indagati, richieste sette misure cautelari di cui cinque arresti, un’indagine per associazione sovversiva per le lotte contro i centri di internamento e rimpatrio per la popolazione migrante, probabile sgombero dell’Asilo.

Mentre scriviamo, continuano ad arrivare le notizie. Confermate le otto richieste detentive, continuano gli inseguimenti per le vie di Torino dei gruppi di solidali accorsi dalle varie case occupate e centri sociali.

Un primo gruppo è stato isolato stamattina sotto corso Giulio, ora un secondo è bloccato all’incrocio tra corso vercelli e via emilia, un terzo è stato rincorso in via cigna, dopo un mini corteo in zona porta palazzo. Notizie da confermare arrivano dalla casa occupata di Corso Giulio, dove pare siano accorse diverse altre camionette. Rincorse per le vie del centro e tentativi di arresto volanti in una caccia all’uomo.

direttasgomberoearresti7feb2019

direttasgomberoearresti7feb2019-ore11:00

Assemblea ore 18:00 giovedí 07 febbraio via cecchi 21/a.
——————————————————————————

sgombero.jpgOre 20.45

Questa mattina alle 4.40 l’Asilo Occupato di via Alessandria 12 è stato preso d’assalto da un’enorme quantità di camionette.
In concomitanza sono stati effettuati sette arresti (potrebbero essere otto) per un’indagine per associazione sovversiva (Articolo 270 bis) per le lotte contro i centri di internamento e rimpatrio per la popolazione migrante.

La repressione di oggi non si ferma qua: nel condominio di fronte all’Asilo dei compagni hanno deciso di far sentire la diretta Radio dal balcone, venendo sorpresi da una interruzione di corrente provocata dagli sbirri che presidiavano il condominio attendendoli al varco.
Identificazione delle persone in zona Aurora, ma non solo, anche presidi di polizia fuori dalla stazione di Porta Susa.

Alle 18 c’è stata un’assemblea in Via Cecchi che si è rapidamente trasformata in un corteo che si sta attualmente muovendo per le strade cittadine (in questo momento si trova in Piazza Santa Giulia).

Torino oggi è una città sotto assedio: riprendiamo il controllo delle nostre vite e supportiamo la lotta dei compagni dell’Asilo ancora bloccati sul tetto dello stesso. I torinesi non si arrendono al fascismo dilagante nella città.

Rimanete sintonizzati su Radio Blackout 105.25 per gli aggiornamenti!

Riunione per organizzare il corteo di
Sabato 9 febbraio
(16:00 Piazza Castello)
@Edera Squat, Via Pianezza 115, venerdí 08 febbraio, ore 20:30

————————————————

Questa mattina (08 febbraio) abbiamo sentito Gianluca Vitale per un commento a caldo, da un punto di vista giuridico, sulla morsa repressiva ordita dal governo pentastellato cittadino contro l’Asilo, in piena sintonia con i dettami del Decreto Sicurezza salviniano. Tanto repressione contro una lotta specifica, quella contro i CPR, e contro gli/le anarchic*, quanto tassello di una guerra che l’amministrazione di Torino sta portando avanti da tempo contro tutto ciò che è considerato illegale, indecoroso e non estraibile in termini di valore capitalistico. Dalle occupazioni abitative, ai campi rom, al balon.

Audio con Gianluca vitale
============================================

Aggiornamenti in diretta da Radio Blackout (08/02/2019) :

14:26 Si confermano i 3 arrestatx nella giornata di lotta di ieri, sono alle Vallette. A questi si aggiungono i 6 arrestatx per il 270 (associazione sovversiva).

13:28 Gli e le occupanti hanno resistito piú di 30 ore sul tetto. Il presidio é sciolto da via alessandria, si sta ora passeggiando verso corso giulio cesare. Si conferma il corteo di domani, alle ore 16:00 concentramento in Piazza Castello, assemblea organizzativa all’Edera Squat, Via Pianezza 115, stasera alle 20:30.
Note dalla diretta con uno dei ragazzi che era sul tetto (ascolta su Blackout): “La giornata comincia all’alba, giá dalla serata c’erano voci di molte camionette in giro che ci mettono in allarme e quindi ci si prepara. La polizia arriva con macchine in borghese alle 4:30. In circa un’ora la polizia riesce a raggiungerci sul tetto. Han cercato di farci credere che solo era l’applicazione delle misure cautelari, era invece chiaro che era uno sgombero, quindi decidiamo di resistere quanto piú possibile. Gli sbirri si bruciano quindi l’effeto sorpresa e rosicano perche devono chiamare i pompieri, mentre lasciano una presenza di poliziotti in borghese sul tetto chiaramente a disagio durante tutta la resistenza, i quali si lamentano che i turni non arrivavano, ogni tanto sbroccano per la situazione di stress, una roba peculiare da vedere. Un grazie al meraviglioso presidio musicale, che ci ha tenuto compagnia e che ha fatto sicuramente rosicare la DIGOS. Abbiamo avuto poca privacy per le dirette con la radio, peró abbiamo interagito con SMS. Il questore diceva che non aveva fretta, che avrebbero aspettato giorni, peró per affrettare la nostra discesa, all’inizio gli sbirri fanno una mossa azzardata, si sono impossessati di alcuni nostri viveri e di una coperta, in seguito siamo stati piú attenti a tenerceli stretti. Siamo riusciti a passare la notte e addirittura dormire a turno sul tetto dell’asilo, mentre gli sbirri dovevano stare svegli mentre noi russavamo sotto le coperte. Gli altri che erano sul tetto sono anche scesi ricuperando quanto potevano da dentro, cose musicali, della palestra, cose personali, vestiti, libri, ecc che gli sbirri tratterebbero ovvviamente come munnezza. Tutta l’operazione é stata gestita da polizia in borghese, no celerini, quindi la devastazione all’interno non era tale a quella che siamo abituati a vedere durante gli sgomberi. Gli operai dentro stanno ancora murando e lavorando per chiudere lo spazio e portare via tutto quello che é stato lasciato dentro. Sicuramente c’è stata una spettacolarizzazione dell’arresto, riprese video mentre un ragazzo in manette viene portato fuori dall’asilo dalla porta principale. Tutti gli e le arrestatx sono alle Vallette.”

13:07 Tuttx i/le resistenti sono scesi dal tetto, mentre le persone solidali recuperano il recuperabile da dentro lo stabile. Giunge notizia che anche l’hotel in piazza massaua ospita sbirri, avvistato bus da 50 posti parcheggiato davanti.

11:23 I 3 compagnx rimasti sul tetto stanno scendendo adesso, intanto l’asilo sta venendo murato per impedirne l’accesso.

10:45 Alcunx compagnx sono scesx dal tetto, uno di loro è stato portato in questura, gli altri sono lasciati liberi e hanno raggiunto il presidio solidale in Corso Brescia angolo Via Alessandira. Sul tetto restano in tre. L’asilo viene sgomberato, mentre i solidali cercano di portare via e salvare la maggior parte di cose possibile da dentro l’edificio con macchine e furgoni.

Aggiornamenti in diretta da Radio Blackout (07/02/2019) —->

23:15 Di nuovo allontanati i solidali vicino a corso brescia. Fuochi d’artificio da un palazzo in solidarietá all’asilo sotto sgombero.

23:00 rilasciato il compagno del Gabrio arrestato durante le cariche in Corso Regina. Tutta la zona attorno all’asilo rimane asserragliata: chi é giá dentro puó rimanere dentro, ma nessuno puó entrare.

22:18 Rilasciata una ragazza e un ragazzo fermati nel pomeriggio. Gli sbirri stanno costruendo un blindamento di pannelli e grate attorno alla zona di via alessandria, lasciano uscire, ma non lasciano entrare senza mostrare documenti.

21:21 gli sbirri hanno allentato la morsa in zona vanchiglia, piazza santa giulia, il corteo sta tornando indietro

21:16 Stanno cercando di far entrare, con molte difficoltá, un idrante in Via Alessandria. Massiccia presenza di camionette in corso belgio.

20:54 Nuovo mini-corteo anche da corso rossini dirigendosi verso porta palazzo

20:39 Le persone sono state spinte verso Piazza Santa Giulia, e ora sono ancora bloccate lí. Stanno scaricando da varie automobili poliziotti con caschi e manganelli all’altezza di piazza santa giulia.

20:21 Parte un’altra carica in corso regina, il corteo si disperde. I/le compagnx sono ancora sulla via centrale di corso regina, all’altezza del campus. Una persona é stata arrestata.

20:17 Gli idranti sono piazzati in Via alessandria, che ora é raggiungibile da corso palermo. Gruppi di solidali rimangono vicino all’Asilo, mentre gli/le occupanti sono ancora sul tetto difendendo l’occupazione. Il corteo si dirige verso corso Regina Margherita.

19:59 Il corteo si muove in corso san maurizio, superando la (ex) Alcova, direzione giardini reali.

19:50 Il corteo ricompattato é arrivato a largo regio parco, sul ponte. Si continua a resistere sui tetti e sull’asfalto. Cariche tra Via Pisa e lungo dora firenze (vicino al palazzone della Lavazza). Non li fanno avvicinare all’asilo e hanno portato via giá tre persone.

19:42 Il corteo si é ricompattato in corso palermo ed é stata eretta una barricata per difendersi dalle cariche.

19:40 Parte la prima carica in Corso Palermo. Il corteo cerca di ricompattarsi. Sembra che due persone siano state fermate.

19:32 Il corteo entra in corso palermo, mentre stanno arrivando gli idranti

19:29 Il corteo é in lungo dora savona.

19:25 Il corteo si muove compatto verso lungodora siena. La municipale inizia a bloccare lungodora napoli, da entrambi i lati del fiume. Da corso svizzera sfrecciano idranti della polizia e camionette di sbirri.

19:09 Gente in solidarietá si muove verso cimitero di san pietro in vincoli, si dirige ora verso il baloon. Porta palazzo direzione comune, movimenti di sbirri

19:04 10 camionette di sbirri su lungodora Firenze e lungodora Napoli in direzione Asilo

18:59 Un corteo si sta muovendo da via cecchi angolo via cigna. Dalle parti di via alessandria situazione statica.

18:49 L’assemblea preparatoria del corteo di sabato si terrá all’Edera Squat domani, venerdí 8 febbraio alle ore 20:30

18:38 In risposta al tentativo di sgombero dell’Asilo (i e le compegnx sono ancora sul tetto) e all’inchiesta per 270 (associazione sovversiva) c’è l’idea di fare un corteo sabato nel pomeriggio per dare una risposta a quanto é successo e contro politiche repressive del governo. Luogo e ora da confermare, ascolta Radio Blackout!

18:15 4 camionette di sbirri: Corso Brescia tutta sbarrata

18:06 Rilasciati i compagnx fermati alla stazione di porta susa

18:02 All’hotel ninfa di avigliana ci sono 19 blindati, metá finanza, metá polizia.

18:00 Persone fermate anche alla stazione di porta susa

17:48 Sbirri entrano in un bar vicino a via alessandria

17:39 Di fronte all’Asilo, dai palazzi attorno: Su un palazzo che da direttamente al tetto dell’asilo si sta tenendo un presidio musicale che fa gioire i compagnx sul tetto e fa sicuramente infastidire la polizia. E’ mancata la luce da poco, si pensava che fosse la polizia. Infatti, al controllare la situazione, si scopre che sulle scale li aspettavano 15 celerini e digos che di fatto stanno sequestrando le persone sul tetto senza un formale permesso. Degli avvocati si stanno recando sul posto.

17:35 I ragazzx sono ancora sul tetto, non li stanno facendo scendere. Si conferma il fermo di una ragazza durante una carica ad uno dei presidi. Tutto il quartiere é blindato, non si puó entrare senza documenti che affermano che si vive lí. Si conferma l’assemblea alle 18:00 in Radio Blackout. Sono entrati i muratori dentro l’asilo per cementare.

17:27 Il presidio é tornato sotto all’asilo, celerini e digos sono entrati nel palazzo di fronte, dove alcunx solidali avevano un presidio musicale. Li aspettano sulle scale molto nervosi e gli hanno tagliato la corrente.

17:21 Zona asilo: il presidio di fronte all’Asilo, angolo Corso Brescia / Via Alessandria é rimasto isolato. Di fronte, un altro cordone non fa avvicinare i solidali al secondo presidio. In Via Alessandria angolo Via Pavia c’è un presidio di circa 30 persone cordonato dalla celere.

16:57 Via Alessandria bloccata da un cordone di sbirri che non fa accedere le persone solidali

15:57 Hanno arrestato una ragazza durante la carica sotto l’Asilo

15:53 Il presidio all’angolo con Corso Brescia é stato caricato, ci sono degli arresti in una caccia all’uomo ingiustificata: forse é che vogliono concludere l’operazione. Alcunx compagnx sono ancora in strada determinati a rimanere in supporto finché i compagnx resistono sul tetto e si rimanda l’appuntamento alle 18:00 in Radio Blackout. Gli operai iniziano a murare le entrare dell’Asilo.

15:06 I/le compagnx sono ancora sul tetto, resistendo. La digos anche continua a rimanere sul tetto, cosiccome il materasso gonfiabile dei vigili del fuoco continua ad essere gonfiato sotto l’Asilo.

15:00 Durante il corteo, all’altezza di Corso Rossini, hanno arrestato un compagno.

14:58 La polizia continua a distruggere l’interno dell’asilo, pisciando su materassi e effetti personali (come sono soliti fare durante gli sgomberi) mentre un corteo é partito poco fa da Palazzo Nuovo, ora in Corso Brescia.

14:00 Le iniziative per questa sera in altre case occupate sono cancellate in solidarietá con l’Asilo: un concerto a El Paso e la prima delle quattro giornate antifasciste all’Edera Squat.

======================================

[CAS]

Torino: desalojo Asilo Okupado y detenciones

Desde esta mañana a las 5:00, busquedas y desalojos de Asilo Occupato en Via Alessandria y de la casa okupada en Corso Giulio, Torino, Italia.

7 febrero 2019

Desde esta mañana a las 5:00, busquedas y desalojos de Asilo Occupato en Via Alessandria y de la casa okupada en Corso Giulio, Torino, Italia.

Ocho personas bajo investigación, pedidas 7 “medidas cautelares” (especiales medidas represivas de privación de la libertad, ndt) de las cuales 5 detenciones, una investigación por asociación subversiva por las luchas contra las carceles por migrantes, y desalojo, todavia no acabado, de la okupación Asilo Occupato.

Mientras escribimos, las noticias siguen llegando. Se confirma que quieren detener las ochos personas, siguen las cazas de brujas por las calles de Torino de los gruppos de solidarixs llegados también desde las casas okupadas y centros sociales.

Un primer grupo ha sido aislado debajo de la okupación de Corso Giulio, ahora un segundo grupo ha sido blokeado entre Corso Vercelli y Via Emilia, un tercero ha sido cazado en Via Cigna, despues de una mini-manifestación en el mercado del centro.

Noticias por confirmar llegan de la casa okupada de Corso Giulio, donde parece que lleguen varias furgonetas de policia. Siguen persiguiendo la gente solidaria en varios puntos de la ciudad y hay varios tentativos de detención.

Actualización en directo en Resiste!
https://resiste.squat.net/?p=24174

Desde antes de las 5 de la mañana la policía ha irrumpido en el edificio para intentar desalojarlo. Desde entonces, varias personas resisten en el tejado.
Al mismo tiempo, 6 personas han sido detenidas en un operativo anti-terrorista en relación a la lucha contra el C.I.E.
Varias manifestaciones y cargas al rededor de la zona del Asilo se están produciendo desde el inicio del día.
Se prepara una manifestación para el sábado en solidaridad.

Actualización en directo desde Radio Blackout (08/02/2019) :

10:23h Lxs 3 compañerxs del tejado están bajando ahora, uno de ellos ha sido transladado en comisaria, mientras el Asilo está siendo tapeado.

09:45h Algunxs compañerxs han bajado del tejado, y se están juntando con los demas solidarixs en Corso Brescia esquina Via Alessandria. Quedan 3 en el tejado. El Asilo está siendo desalojado, mientras lxs solidarixs intentar salvar la mayoria de las cosas desde adentro con coches y furgonetas.

Actualización en directo desde Radio Blackout (07/02/2019) :

22:18h, liberan a un chico y a una chica esta tarde. La policía está construyendo unos paneles y rejas alrededor de la calle Via Alexandria. Dejan salir a la gente pero no entrar sin documentación.

21:21h, la policía ha dejado ir a la gente de Vanchiglia en plaza Santa Giulia. La manifestación está regresando.

21:16h, Están intentando conseguir un camión de agua para Via Alessandria con muchas dificultades. Presencia masiva de lecheras en Corso Belgio.

20:54h: Nueva mini-manifestación también en Corso Rossini en dirección a la Puerta del edificio.

20:39h: Las personas han sido empujadas hacia Piazza Santa Giulia, y todavía están atrapadas allí. Están llegando de varios coches policías con cascos y porras en la Piazza Santa Giulia.

20:21h: Otra carga en Corso Regina, la manifestación se dispersa. Los compañeros siguen en la calle central de Corso Regina, a la altura del campus. Una persona ha sido arrestada.

20:17h Los camiones de agua se colocan en Via Alessandria, a la que ahora se puede acceder desde Corso Palermo. Los grupos de solidaridad permanecen cerca del Asilo, mientras que las personas todavía están en el techo defendiendo la okupación. La procesión se dirige hacia Corso Regina Margherita.

19:59, La procesión se mueve en Corso San Maurizio, superando la (ex) Alcova, en dirección a los Jardines Reales.

19:50h, Una manifestación llega al gran Parque Real, en el puente. Siguen resistiendo en el tejado y en la calle. Hay cargas entre Via Pisa y a lo largo de Dora Firenze (cerca de la torre de Lavazza). No les dejan acercarse al Asilo y ya se han llevado a tres personas.

19:42h, La manifestación llegó a Palermo y se levantó una barricada para defenderse de las cargas.

19:40h, se inicia la primera carga en Corso Palermo. La manifestación intenta reagruparse y parece que dos personas han sido detenidas.

19:32h, La manifestación entra en Corso Palermo, mientras tanto están llegando los camiones de agua.

19:29h, la manifestación va por Dora Savona.

19:25h, la manifestación se desplaza de forma compacta hacia Lungodora Siena. La policía municipal comienza a bloquear L. Napoli por ambos lados del río. Desde Corso Svizzera los camiones de agua van corriendo con coches de policía.

19:09h, los solidarios se mueven hacia el cementerio de San Pedro en condiciones limitadas […]. Porta palazzo, en dirección al ayuntamiento, hay movimiento de policías.

19:04h, Policías a lo largo de los corredores de Firenze y Lungo Dora Nápoles en dirección a Asilo.

18:59h, Una manifestación se está moviendo desde la esquina de Cecchi a través de Cigna. En la zona de Via Alexandria, la situación es estática.

18:49h, la asamblea preparatoria de la manifestación del sábado será en la okupa Edera mañana viernes 8 de febrero a las 20.30h

18:38h, en respuesta al intento de desalojo del Asilo (y de los compañeros que están ahora en el tejado) y de la investigación 270 (asociación subversiva) sale la idea de hacer una manifestación el sábado por la tarde como respuesta y en contra de la política represiva del gobierno. Luego se confirmará la hora. Escucha Radio Blackout!

18:15h, 4 coches de policía en Corso Brescia. Toda la calle cortada.

18:06h, liberado el compañero retenido en Porta Susa.

18:03h, en el hotel Ninfa de Avigliana hay 19 coches blindados. Mitad son policía de finanza (*) y mitad policías (normales*)

18:00h, gente detenida en Porta Susa

17:18h, policía entrando en un bar próximo a Via Alessandria.
tto

17:39h, En frente del Asilo, en los edificios de alrededor: en un edificio que conduce directamente al techo del asilo hay un grupo de apoyo que hace que los compañeros del tejado se animen. […]

17:35h, los chicos aún están en el tejado. No están consiguiendo bajarles. Se confirma la detención de una chica durante una carga […]. Todo el barrio está blindado, no se puede entrar sin documentar que se vive ahí. Se confirma la asamblea a las 18h en Radio Blackout. Los albañiles han entrado al Asilo para tapiarlo.

17:27h, la ayuda llega a la parte de abajo del Asilo. Celerini y Digos entran en el edificio de enfrente donde unos solidarios hacen una protesta musical. Les esperan en la escalera muy nerviosos y cortan la luz.

17:21h, Zona del Asilo: el grupo de apoyo de enfrente del Asilo, esquina Corso Brescia / Via Alessandria permanece aislado. En frente, otro cordon en solidaridad con el segundo grupo de apoyo no puede acercarse. En Via Alessandria esquina Via Pavia hay una un grupo de apoyo de unas 30 personas que han sido acordonadas rápidamente.

16:57h, en Via Alessandria está siendo bloqueada por un cordón de policía y no se puede acercar ninguna persona a solidarizarse.

15:57h, han arrestado a una chica durante la carga que ha habido abajo del Asilo.

15:53h, Han cargado contra el grupo de apoyo de la esquina con Corso Brescia, hay arrestos y una persecución injustificada: Algunos compañeros todavía están por las calles decididos a permanecer y apoyar a los compañeros que resisten en el tejado. La cita se postpone a las 18:00 en Radio Blackout. Los trabajadores comienzan a tapiar la entrada del Asilo.

15:06h, los compañeros están en el techo resistiendo. La DIGOS también sigue en el techo y la colchoneta inflable de los bomberos continúa abajo.

15h, durante la manifestación, a la altura de Corso Rossini, han arrestado a un compañero.

15:58h, la policía continua destrozando el interior del Asilo, orinando en los colchones y efectos personales (como suelen hacer durante los desalojos) mientras que recientemente comenzó una manifestación desde el Palazzo Nuovo, ahora en Corso Brescia.

14h, Las actividades en otras cosas okupadas para esta noche en otras se cancelan en solidaridad con el Asilo: un concierto en El Paso y el primero de los cuatro días antifascistas en Edera Squat.

This entry was posted in Audio, Concentración, Desalojo, Italiano, Manifestación, Registro, Squatting and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

5 Responses to Torino: Asilo sotto sgombero e arresti – Aggiornamenti in diretta [ITA-CAS]

  1. Resiste! says:

    fonte: CSA Gabrio (Torino)

    Da qualche ora un grossa fetta di città è completamente militarizzata per un operazione di polizia che sta portando all’arresto di 5 compagni con l’accusa di terrorismo per la lotta portata avanti contro i centri di detenzione per migranti.
    Decine di solidali sono stati fermati, messi faccia al muro, più volte caricati sin dalle prime ore del mattino.
    Numerosi celerini hanno fatto irruzione all’asilo occupato di Via Alessandria, ma al momento PARE che non si tratti di uno sgombero bensì appunto di questa infame operazione anti-terrorismo.

    I solidali stanno cercando di raggrupparsi a Porta Palazzo, nonostante la polizia continui nervosissima a voler evitare qualsiasi manifestazione. L’invito per tutti e tutte è quello di andare lì e seguire Radio Blackout 105.250 con tutti gli aggiornamenti in diretta.
    Intanto Appendino esulta parlando di operazione “lungamente attesa” dalla città mentre il resto dei politicanti, da destra a “sinistra”, chiedono con forza lo sgombero degli altri posti occupati.
    Siete degli infami.

    Solidarietà a chi resiste.

  2. Anabasis says:

    ottimo riepilogo, grazie!

  3. Anabasis says:

    LIBERI TUTTI!

  4. Anabasis says:

    alcuni compagni sono scesi dal tetto, uno di loro (Lorenzo) è stato portato in questura, gli altri sono lasciati liberi e hanno raggiunto il presidio solidale in Corso Brescia/Via Alessandira. Sul tetto restano in tre.

  5. Anabasis says:

    gli altri 3 compagni rimasti sul tetto stanno scendendo adesso, intanto l’asilo sta venendo murato per impedirne l’accesso.

Comments are closed.